Ma quando arriva Natale?!

 

“Ma quando arriva Natale..o meglio Babbo Natale?” è la tipica domanda dei bambini che sentiamo fare in questi giorni dai tanti che incontriamo negli asili. In fondo questo periodo coincide col tempo dell’attesa. Non è facile per i piccoli così impazienti accettare lo scorrere dei giorni..per alcuni non basta neanche il calendario dell’Avvento! Ma l’atmosfera natalizia è sempre affascinante per tutti, specialmente per i bambini, anche se aspettare diventa un’impresa..se consideriamo che molti hanno scritto la letterina già a metà Novembre. In ogni caso non resta che aiutarli a contare i giorni mancanti, a preparare un po’ di latte per le renne, e a sistemare la cameretta in ordine..altrimenti Babbo Natale fa più fatica a lasciare i doni se lo spazio è in disordine no?!  Per gli eterni indecisi che all’ultimo vorrebbero apportare una rapida modifica alla letterina..(qui andate di fantasia..”Bisogna vedere se gli aiutanti di Babbo Natale riescono ad avvisarlo per tempo..avendo lui tantissimi regali da portare..in ogni caso sarà sempre una bellissima sorpresa!)

Buona attesa a tutti!

 

 

Aspettando il Natale…

babbo natale

Non e’ forse il periodo piu’ atteso dell’ anno per i piccoli che stanno aspettando con ansia Babbo Natale..?!

Ce li immaginiamo tutti i bambini pronti a gustarsi le sorprese di questo Natale. Pero’ ci piace anche immaginare che siano i bambini a fare dei regalini handmade: dei disegni,dei collage, dei pensierini confezionati e impacchettati e rivolti a tutte le mamme,i papa’,i nonni..per imparare non solo a ricevere ma anche a dare. Ci sembra doveroso e fortemente educativo spiegare ai piccoli che il Natale e’ anche questo! Il piacere di stare insieme, in casa festeggiare e condividere dei momenti piacevoli.

MammeCheFatica vi da’ appuntamento intanto:

  • a Milano: Sabato 12 dicembre ore 16.30 per celebrare lo scrittore R.Dahl e incontrare Willy Wonka e la sua Fabbrica di Cioccolato! In partnership con Scuola Dada’ & Coop Lombardia. (Ingr. 15e a bambino 8e per i fratelli)  info: nido.dada@libero.it
  • a Roma: aspettiamo Babbo Natale con i piccoli tra canzoni e letture animate presso The Little Reader, via Conte Verde 66b ingr 5e a bambino prenotazioni: info@thelittlereader.it  oppure 06- 87784678
  • Non mancate!!!!!!!!

Aspettando la Magia del Natale..

NataleForza Bimbi manca davvero pochissimo..starerete fremendo eh?!

Vi immaginiamo passare vicino all’albero di Natale e controllare di tanto in tanto se sono arrivati i regali..ma Babbo Natale e i suoi Folletti Aiutanti stanno per arrivare, sono ancora in viaggio. Se per caso sentite dei rumori fate attenzione però..le renne hanno bisogno di silenzio, altrimenti si spaventano!

Nel frattempo fate i bravi, pochi capricci please e siate collaborativi che i Grandi sotto le feste hanno tante cose da sbrigare, gli ultimi regali da fare, il pranzo di Natale..poi capirete anche voi!

MammeCheFatica augura a tutti voi un Buon Natale in compagnia!

Aspettando il Natale….

NataleTra poco e’gia’ Natale…che regali ci consigliate per i nostri bambini?! Iniziate a scriverci in tanti, cosi’ proviamo a rispondere un po’ a tutti e cercare di esaudire le varie richieste…Intanto diciamo subito che a noi sorelle di Mammechefatica piace l’idea di un Natale semplice, ben pensato ma senza troppi sfarzi! Ci piace contribuire a creare una buona atmosfera natalizia, e lavorare anche con i bambini sul concetto dell’attesa.

Quindi condividiamo l’idea di un Natale con dei bei regali,ma semplici e funzionali all’età di ogni bambino. Non ricopriamo i bambini di regali perche’ non ne hanno bisogno. Organizziamoci piuttosto per un regalo grande e importante e poi un altro piccolino. Ricordiamoci che se ne scartano troppi perdono valore e importanza e non assaporano più’ il gusto della sorpresa….nel regalo grande vanno sempre forti i giochi imitativi come cucinetta, bambole, falegname, trenino, incastri, puzzle, costruzioni…nel regalino piccolo invece il nostro must e’sempre e comunque un libro per tutte le eta’!!!!!

Nei prossimi post iniziamo a scrivere un po’ di bei titoli imperdibili!!!!

 

 

 

Piange: come fare…

bimbo in braccio“Se la metto nel passeggino, piange e strilla come un’aquila e allora la tengo in braccio” “Se non vuole, pazienza, decide lei, piuttosto che sentirla piangere”. A queste considerazioni che sentiamo dire ogni giorno da tante mamme, rispondiamo: perché non provare a capire il pianto del nostro bambino? Perché non provare ad aspettare qualche secondo prima di agire e prenderli in braccio? Non si tratta di essere cattivi genitori, anzi, così facendo facciamo sperimentare loro il senso dell’attesa. Quella parola magica che ora i nostri bambini non conoscono più! Con la nostra voce possiamo tranquillizzarli, possiamo cantare una canzoncina e ripetere ai nostri bambini di aspettare un attimo.

In quell’istante dobbiamo mostrare coerenza e fermezza, altrimenti non siamo credibili e passiamo loro un messaggio ambiguo. Se volete provare a modificare il loro comportamento dobbiamo essere consapevoli di mostrare anche il nostro. Ovviamente dobbiamo darci del Tempo per interiorizzare il contenuto, le formule magiche non esistono neanche qui.. 

 

In viaggio mai senza..

 

Mammechefatica consiglia, per chi deve raggiungere mete lontane, di attrezzarsi con alcuni giochi che possono rivelarsi utili all’occorrenza.

Oltre a due/tre giochini piccoli e poco ingombranti si può optare per:

– fogli di carta/ grande foglio di carta da pacco sul quale disegnare durante i momenti di attesa e delle matite colorate (non sporcano rispetto ai pastelli o ai pennarelli)

– libretto di favole o storiella preferita

– un piccolo burattino o oggetto in grado di distrarci quando I bambini sono stanchi e insofferenti

– un vasetto di didò colorato o plastilina per fare dei piccoli serpenti o lumachine da animare

– Di solito i bambini in viaggio si trasformano in grandi osservatori: se sono in aereo,in macchina,in treno o in nave a loro piace tanto soffermarsi a guardare ciò che succeede. Se così non fosse, aiutateli e incuriositeli un po’ su ciò che stanno facendo.

– Tanta tanta pazienza da sfoderare e tirar fuori dal cilindro magico, quando tutte le risorse sembrano esaurite!

A tutti i Pancioni di Milano..evento gratuito

 

Nasce un bambino...nasce una Mamma!

Mammechefatica invita tutte le donne in dolce attesa e le neo-mamme all’evento organizzato da Cocomum – Maternity World –  e da Sono al  Mondo.

Un incontro in cui affronteremo l’attesa e la nascita del nostro bambino…le emozioni e le preoccupazioni che tutte le aspiranti mamme devono e possono avere. Un modo piacevole per condividere e allenarsi alla mamma che verrà..

Vi ricordiamo che l’evento è gratuito, basta prenotarsi a: info@cocomum.it

Quando: martedì 14 Maggio 2013, alle ore: 18.00

Dove: presso lo Show Room di Cocomum, via Roncaglia 19, Milano. (interno,piano 8).

Conducono: Marta & Sara di MammeCheFatica.it

Vi aspettiamo!!!!!!

 

Aspettare un figlio…

 

Aspettare un figlio rappresenta da sempre una grande gioia. La donna incinta, nonostante le trasformazioni del proprio corpo, vive solitamente, un momento magico…in cui è sicuramente al centro dell’attenzione. E’ il tempo dell’attesa,

dei pensieri sognanti, in cui la donna idealizza il proprio figlio a livello mentale…

E’ il tempo della preparazione, dell’organizzazione anche pratica e concreta della nuovo ménage familiare.Tutte le energie vengono spese per i preparativi, per la cura nei dettagli.

Mammechefatica invita tutte le Pance a sintonizzarsi col proprio bambino per condividerne tutti pensieri  e poter trasformare le proprie paure e ansie in immagini più accettabili e tollerabili.

Godetevi questo momento, poi dei problemi ne parleremo più avanti….

 

Prepariamo con MammeCheFatica la busta per la letterina di Babbo Natale…

 

Care Mamme, Cari Papà,

il pensiero di Natale si avvicina…e come vuole la tradizione…anche la mitica letterina a Babbo Natale…

Mammechefatica consiglia di:

– creare la giusta attesa..
– prendere un foglio e scriverla insieme ai bimbi, facendo capire loro che babbo Natale individuerà un gioco o forse due…perchè ha tanto da fare, deve soddisfare le esigenze di tantissimi bambini…
– prendere un foglio di carta da pacco, piegarlo in due parti, pinzarlo ai lati oppure mettervi dello scotch e infine creare il bordo della busta.
– i bambini provvederanno ad inserire la lettera nella busta gigante…e scrivere il loro indirizzo oppure fare un disegno.

La lettera è uno strumento simbolico ma molto efficace anche per PORRE DEI LIMITI CHIARI E PRECISI SUI REGALI…e far capire ai piccoli il gusto della sorpresa e dell’attesa…