Quarantena e relazioni sociali

Nonni, amici, maestre ecc. non si possono più incontrare ormai da molti giorni. Tuttavia è importante che soprattutto ai più piccoli si continui a ricordare l’esistenza degli amici e dei parenti. Come fare per mantenere un legame con altre persone, che non siano mamma, papà e fratelli? Per fortuna con il telefono e le videochiamate riusciamo ormai a raggiungere ogni parte del globo. Ma sappiamo che per alcuni bambini non è così scontato riuscire a comunicare in questo modo. Infatti alcuni sono letteralmente bombardati di videochiamate da un mese a questa parte che non riescono più a tollerare di parlare per forza con qualcuno dietro ad uno schermo e quindi si rifiutano letteralmente di parlare. Come dar loro torto? Gli adulti si devono rendere conto di questa sovraesposizione e tutelare i bambini!

Ci sono poi altri bambini, magari più piccoli o meno disinvolti, che si intimidiscono e non accettano di farsi vedere in video. Per loro una strategia potrebbe essere quella di registrare loro dei video ed inviarli e magari guardare insieme a mamma o papà la risposta dell’amichetto/cugino/nonni… Che dite, può funzionare?

Quarantena con i bambini: quattro errori da evitare

Quattro errori da evitare in questo momento così complicato, anche per i nostri bambini:

  1. Cercare di negare l’evidenza, raccontando loro che non sta succedendo nulla. Ovviamente, anche i bambini più piccoli avvertono i cambiamenti e il clima emotivo in casa, dunque è importante sempre essere onesti, usando però le parole giuste in base all’età
  2.  Raccontare ogni singolo dettaglio e scendere in descrizioni troppo accurate di quello che sta succedendo. Al contrario di quanto detto prima, è importate non sottolineare l’aspetto drammatico di questa emergenza, cercando comunque di trasmettere ottimismo e speranza verso il futuro
  3.  Permettere ai bambini di cambiare le loro abitudini sul sonno, sull’alimentazione ecc..anche se non ci sono più gli obblighi scolastici, una certa routine va mantenuta per rassicurarli. I “confini educativi” sugli orari e sulle regole vanno mantenuti anche in questo momento
  4. Permettere ai bambini di utilizzare eccessivamente gli schermi. Anche se è difficile spesso coinvolgere i bambini tutto il giorno, lasciarli in balìa di tv, tablet e cellulari non è una buona soluzione!