Si può curare con l’educazione?

Sabato siamo state molto contente di aver partecipato insieme ad altre centinaia di persone al Convegno Nazionale del CPP a Milano. Abbiamo ascoltato con piacere pensieri e riflessioni di professori, poeti, pedagogisti e studiosi circa la tendenza attuale all’eccessiva medicalizzazione dei bambini. Perché si tende a fare diagnosi precoci e superficiali? Perché si assiste ad un aumento esponenziale dei certificati BES, DSA o per il sostegno didattico? Prima di dare un’etichetta non basterebbe provare attraverso gli strumenti pedagogici ad approfondire la situazione e risolvere gli eventuali problemi? Gli interventi sono stati davvero interessanti e di essi vogliamo ricordare alcune massime che ci hanno colpito:

-“Il problema non è dei bambini, ma di chi li educa! I bambini rischiano di diventare degli orfani educativi, sono confusi e non hanno punti di riferimento chiari”, sostiene il Direttore del CPP, Daniele Novara

-“Il gioco è fondamentale per nutrire, ossigenare il cervello”, afferma Alberto Oliverio, neurobiologo

-“I bambini stranieri ci ricordano che ognuno è diverso”, dice invece Milena Santerini, professoressa di pedagogia

– “L’ansia di intervenire non permette di pensare: agiamo per noi, per placarla e sentirci meglio non per i bambini”, afferma Susanna Mantovani, professoressa di pedagogia

-“Le storie curano perché rendono l’anima muscolosa”, spiega Bruno Tognolini, poeta e scrittore

-“C’è un linguaggio più semplice e vero dell’etichetta da usare a scuola, senza che il bambino si senta diverso”, sostiene Zappella, psichiatra ed esperto di autismo

Ma se ci chiedete cosa ci sia piaciuto di più in questa giornata, vi risponderemmo che ci è piaciuto il senso di ottimismo e speranza verso i genitori, ma anche verso gli insegnanti, perfettamente in grado di sostenere i bambini attraverso una buona educazione.

“Diamo voce ai Papa’”: il sondaggio di Piano C

Mammechefatica torna a parlare della campagna nazionale lanciata da PianoC (con la partnership di Alley Oop- il Sole 24 Ore, maam-maternity as a master, Generali Italia, Ikea, Doxa) sul tema della Paternità. Ieri eravamo alla Camera dei Deputati ad assistere alla Conferenza Stampa. Oltre all’enorme soddisfazione “E’ stata una fatica intervistare tanti papà, scavare in profondità e concedere loro tempo e ascolto, ma anche una scelta comunicativa forte quella di tenere per mesi l’immagine di un papà in un contesto prettamente femminile come Piano C”, così spiegava la Direttrice Generale del Coworking di Milano, Sofia Borri. Dall’analisi dei dati emerge nel complesso un forte bisogno di rappresentare questo concetto di Paternità e di renderlo concreto anche sul piano lavorativo. La maggior parte dei padri intervistati esprimono il bisogno e la volontà di occuparsi dei loro figli piccoli per condividere la crescita dei bambini insieme al partner. Dal nostro punto di vista psicopedagogico la ricerca condotta da Piano C è stata e sarà molto utile per restituire il senso di consapevolezza attorno a questa parola forse ancora troppo astratta. Con l’augurio che appunto venga valorizzata e compresa da tutti: dalla politica alle aziende, alle famiglie e ai bambini contenti di avere dei padri che (senza sensi di colpa) si occuperanno anche della loro crescita socioemotiva. 

Ps il sondaggio continua fino a Giugno, papà consapevoli restate sintonizzati!

Milano Psicomotricità

psicomotricitaSe anche voi credete nell’importanza della psicomotricità vi suggeriamo il sito milanopsicomotricita, il quale propone diverse offerte formative dedicate ad insegnanti ed educatori che vogliono approfondire il tema e avere un feedback concreto e pratico su come organizzare un percorso psicomotorio a seconda dell’età dei bambini e delle loro potenzialità.

Paola e Chiara vi sapranno indicare le tecniche migliori per conquistare anche i casi più complessi. La psicomotricità è adatta ai piccoli (fin dall’età del nido) per iniziare a prendere consapevolezza del proprio corpo e iniziare ad orientarsi nello spazio. Si possono svolgere, a seconda delle necessità, sedute individuali o di gruppo.

Per info e contatti: Dott.sse Paola Cristina Chiesa ed Erika Guidolin 3404818960 – 3939120932  milanopsicomotricita@gmail.com

Apertura a Settembre del Micronido Dada’…

E’ con grande piacere che annunciamo oggi l’apertura del nuovo micronido della Scuola Dada’ che da Settembre 2016 si fa in tre!

La nuova sede sarà in Corso Italia 66, sempre in pieno centro a Milano. Ospiterà un massimo di dieci bambini dai 3 con 36 mesi con personale qualificato: educatrici, pedagogiste, psicologa e altri professionisti esterni. La cucina é interna e offre ai piccoli ospiti diete biologiche personalizzate. L’appartamento è completamente ristrutturato, con vernici ecologiche, arredi e giochi in legno. Lo Staff è  pronto per accogliere con entusiasmo i nuovi bambini e le loro mamme. Non ci resta che augurare a tutta l’équipe della Scuola Dada’ e alla sua fondatrice, la Dott.ssa Anna Podestà, un grande in bocca al lupo per la nuova avventura educativa!

Per informazioni e Accoglienza: nido.dada@libero.it    Cell. 3667091314

Ultimi posti disponibili!!!

Vi aspettiamo!!!!

Un’idea per le mamme?…L’ hammam!

Si avvicina la ricorrenza della festa della Mamma: se volete fare un bel pensiero alle Mamme di Milano e hinterland consigliamo vivamente l’ Hammam della Rosa (si trova in via degli Abruzzi 15).

Perché ci piace: ci è piaciuta molto l’ atmosfera arabeggiante che si respira fin 

dall’ ingresso! L’arredamento è curato in ogni singolo dettaglio, sembra di essere in Marocco! All’ accoglienza vi verrà spiegato tutto il percorso e le varie fasi..ma nel caso in cui ci si dimenticasse qualcosa troverete il personale gentilissimo e pronto ad indirizzarvi nel posto giusto! Se provate anche voi il Percorso della Rosa (oltre a provare il Bagno Turco, la vasca idromassaggio e lo scrub) riceverete un massaggio avvolgente e tonificante davvero speciale che crea una vera e propria nuvola di sapone ( il sapone è quello originale siriano, di Aleppo).

Il risultato?! avrete una pelle liscissima e profumata! 

Davvero crediamo sia un rituale da fare più spesso per rilassarsi e concedersi del tempo per sé! Un’ esperienza piacevole da ripetere da sole o con le amiche. Il percorso non può che concludersi con l’ assaggio di vari dolci tipici della tradizione magrebina e il profumatissimo The alla menta (servito nelle teiere tradizionali). 

Aspettiamo anche le vostre testimonianze! Avanti Mamme,Tate, Educatrici…un po’ di relax fa bene a Tutte! 

A prestissimo con il prossimo trattamento dell’ Hammam della Rosa!

 

 

Gli Incontri di Maggio!

Ci stiamo preparando ai prossimi incontri delle prima settimana di Maggio a Milano! Ci troverete: 

Martedi 3 Maggio alle 18.00 da Exki in piazza Santa Maria Beltrade,1 (via Torino) per affrontare i No e le temutissime verdure…come fare ad apprezzare la frutta e la verdura al mio bambino? Per l’ occasione ci sarà una degustazione super bio gratuita! Incontro Gratuito prenotarsi a: info@mammechefatica.It

Venerdì 6 Maggio alle 10.30 presso il Milk Bar di Via Conca del Naviglio 5 (in occasione della Moms Week) per parlare della Fatica delle Mamme..quanto è difficile fare tutto?! Incontro Gratuito prenotarsi a: info@mammechefatica. It

Venerdì 6 Maggio alle 15.00 presso la Prenatal di Corso Buenos Aires, 28 ( in occasione della Moms Week) per affrontare il tema delle Fatiche di una Mamma tra responsabilità e sensi di colpa…   Incontro Gratuito. Prenotarsi direttamente in Negozio. Telefono: 02-536383

Inutile dire che aspettiamo le Mamme e i Papa’!!! E…se non potete venire…mandateci l’ amica, la cugina e la vicina di casa!!!! Sono tutti gratuiti, è un peccato perderli!!! 😉

 

 

Bambini & Design…

La settimana del Design sta arrivando! È un appuntamento consolidato ormai per i milanesi che accolgono e aspettano la settimana più internazionale dell’ anno!

A questo proposito, MammeCheFatica vi invita ad andare a caccia di attività dedicate ai kids solitamente gratuite. E’ un’ esperienza unica anche solo passeggiare nelle varie zone della città e respirarne  l’atmosfera cosmopolita. Di seguito segnaliamo con piacere alcune delle tante proposte che la città offre ai piccoli designers!

– KDSGN (si legge Kid Sign) si tratta di una serie di iniziative dedicate ai bambini organizzate dalla scuola Ludum di Milano in collaborazione con designers e professionisti del settore per avvicinare i piccoli al mondo del Design e fare appunto delle  nuove esperienze creative.

Battistella: esperti in camerette per bambini e teenagers. Se siete in cerca d’ispirazione questo è il posto giusto! Troverete delle belle soluzioni ricche di colori dove far giocare i vostri bambini.

– un,due,tre,stella: sempre interessanti gli allestimenti ricchi di oggetti selezionati e ricercati. “perchè l’estetica è una ricerca quotidiana , una ricerca da imparare fin da piccoli” come scrive la fondatrice Paola Noé.

– kartell con una collezione pensata per i più piccoli: dal cavallo a dondolo al trattore e tanti altri oggetti come l’altalena e la sedia versione baby. Inconfondibile lo stile!

Vi aspettiamooo!!!!

“Quanti capricci!”

mamme che fatica (1)Mammechefatica è lieta di invitarvi all’incontro gratuito dal titolo: “Quanti capricci!” rivolto a tutti i genitori alle prese con i “No” dei loro bambini martedì 12 Aprile alle 18,30. A cura di Marta e Sara Bruzzone, pedagogista e psicologa di MammeCheFatica.it presso la Libreria Verso in Corso di Porta Ticinese, 40 a Milano.

Sarà un’occasione per confrontarci sulle difficoltà nel gestire le situazioni di rabbia e opposzione più critiche dei vostri bambini. Non mancate!

Ingresso libero, iscrizione obbligatoria a: info@mammechefatica.it

Che rabbia!!

che rabbiaGiovedì 10 Marzo alle ore 17, Marta Stella Bruzzone, pedagosista di Mamme Che Fatica , vi aspetta per una divertente lettura animata gratuita del libro “Che rabbia”  di Babalibri editore presso la nuova Libreria Verso a Milano in Corso di Porta Ticinese, 40. Età consigliata: 2-6 anni… Tutti pronti ad affrontare le rabbie più grandi??!!

Sportello di ascolto psicologico alla Scuola Dadà

sportello ascolto psicologicoUna novità alla Scuola Dadà: uno sportello psicologico aperto per Mamme&Papà del Nido e della Scuola d’Infanzia direttamente in struttura, su appuntamento ad un prezzo contenuto.

Perchè? Perchè le difficoltà e gli ostacoli durante l’infanzia sono molto comuni e non sempre è facile chiedere aiuto all’esterno. Un professionista a vostra disposizione a Scuola (anche per un’osservazione diretta del bambino) può essere un’utile facilitazione.

Quando? Ogni giovedì mattina, su appuntamento, dalle 8,30 alle 11,30.

Chi? I colloqui saranno condotti dalla Dott.ssa Sara Luna Bruzzone, psicologa, psicoterapeuta infantile di MammeCheFatica.it

Come? Si prenota via mail: saraluna.bruzzone@gmail.com o per telefono: 329/8820535. Il costo è di 35€ a colloquio +2% di contributo Enpap. Si garantisce il segreto professionale.locandina sportello Dadà