Obiettivo Formazione!

Concludiamo l’anno con un pensiero costruttivo: pensiamo ai momenti di Formazione del prossimo anno educativo, tra cui segnaliamo con piacere il Convegno del 24 Novembre 2018 organizzato da Percorsi Formativi 0-6 legato al progetto di Silvia Iaccarino con la quale collaboriamo. Crediamo sia fondamentale trovare degli spazi mentali in cui cercare il confronto e la condivisione per crescere, ma soprattutto per cercare nuovi punti di vista e prospettive. Nel campo educativo è fondamentale dedicare del tempo alla Formazione. Soprattutto se si è del mestiere da tanto, soprattutto se si pensa di essere ‘arrivate’ e se la stanchezza psicofisica sovrasta la curiosità e la voglia di rimettersi in gioco. Sarà una bellissima giornata ricca di interventi interessanti e stimolanti per tutti.

Vi aspettiamo numerosi! e..entro la fine di Luglio potrete sfruttare anche la tariffa scontata. Per tutte le info e dettagli andate sul sito di Percorsi Formativi.

-8 giorni: “La lezione non serve”

Anche quest’anno Mammechefatica parteciperà con entusiasmo al Convegno Nazionale “La lezione non serve“, promosso dal CPP, diretto dal pedagogista Daniele Novara, il 14 Aprile a Milano. Il tema, che verrà affrontato dai più noti esperti del settore, Vegetti Finzi, Oliviero Ferraris, Ragusa e tanti altri, è quello della didattica tradizionale della lezione frontale. Si approfondirà l’argomento osservando gli effetti sull’apprendimento di bambini e ragazzi e le differenti modalità che potrebbero essere messe in atto dai docenti di ogni ordine e grado. Il CPP da tempo propone infatti un metodo maieutico che poggia le basi su una vera sintonizzazione con i bisogni degli alunni. Siamo curiose di ascoltare pareri di professionisti diversi rispetto a questa tematica sempre più attuale, se si tiene presente l’ aumento esponenziale delle certificazioni per disturbi di apprendimento, iperattività e difficoltà di concentrazione. Anche il mondo dell’educazione infatti deve cambiare e adeguarsi.

Ci diamo quindi appuntamento per sabato prossimo a Milano!

“La lezione non serve”: prossimo appuntamento con il CPP

Anche quest’anno Mammechefatica parteciperà con entusiasmo al Convegno Nazionale “La lezione non serve”, promosso dal CPP, diretto dal pedagogista Daniele Novara, il 14 Aprile a Milano. Il tema, che verrà affrontato dai più noti esperti del settore, Vegetti Finzi, Oliviero Ferraris, Ragusa e tanti altri, è quello della didattica tradizionale della lezione frontale. Si approfondirà l’argomento osservando gli effetti sull’apprendimento di bambini e ragazzi e le differenti modalità che potrebbero essere messe in atto dai docenti di ogni ordine e grado. Il CPP da tempo propone infatti un metodo maieutico che poggia le basi su una vera sintonizzazione con i bisogni degli alunni. Siamo curiose di ascoltare pareri di professionisti diversi rispetto a questa tematica sempre più attuale, se si tiene presente l’ aumento esponenziale delle certificazioni per disturbi di apprendimento, iperattività e difficoltà di concentrazione. Anche il mondo dell’educazione infatti deve cambiare e adeguarsi!

N.B. Fino al 15/2 c’è uno sconto per chi desidera iscriversi: fatelo subito! 😉

Operatori del settore infanzia a raccolta a Rovigo!

Il 27 e il 28 Gennaio c’è un Convegno importante per tutti coloro che lavorano nell’ambito dei servizi 0-6: ” Meeting Operatori 0-6″ a Rovigo, di cui MammeCheFatica è media partner.

Perché lo promuoviamo? Perché aggiornarsi, formarsi, informarsi e condividere con altri colleghi le buone pratiche è un’abitudine fondamentale di cui non ci dobbiamo mai dimenticare se vogliamo lavorare in modo professionale. Anche per chi fa questo lavoro da anni infatti è importante continuare a confrontarsi, mettersi alla prova e imparare dagli altri per poter essere sempre freschi, appassionati e propositivi con i nostri utenti: bambini e famiglie. Come dice il sottotitolo del convegno parafrasato da un famoso detto africano: “Per fare un villaggio..ci vuole un bambino intero” e allora non mancate e iscrivetevi subito!!

Emozioni ed apprendimento

dsaQuali emozioni scatena in un bambino il fatto di sapere di avere un disturbo specifico di apprendimento? Quali sono i comportamenti tipici che bambini e ragazzi con DSA mettono in atto per difendersi dalle loro problematiche? Come possono i genitori aiutare al meglio i loro figli evitando lotte sfiancanti continue?

A queste e tante altre domande si risponderà in un Convegno molto importante dal titolo: “Emozioni ed apprendimento”, organizzato dalla U.O.N.P.I.A. (Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile e dell’Adolescenza) di Via Raffaello Sanzio, 9 dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano. Psicologi, Logopedisti, Neuropsichiatri ed Educatori vi aspettano il giorno Venerdì 24 Ottobre alle 9 presso l’Aula Magna dell’Ospedale.

Per info e iscrizioni: info.giornateDSA@hsacco.it

Convegno sulla depressione post-partum paterna

 

Avendone parlato anche noi sul blog recentemente, segnaliamo agli addetti ai lavori il Congresso Internazionale “Padri e Perinatalità, Attaccamento, Adattamento e Psicopatologia”. Il convegno si terrà a Bologna il 10 Maggio nell’Aula Magna del Dipartimento di Psicologia. Il tema è davvero interessante e attuale: la depressione perinatale paterna. Si parlerà anche della valutazione dei disturbi affettivi paterni facendo il punto sulla ricerca in Italia.

Per maggiori informazioni: info@dreamfree.it

Il litigio? una risorsa per crescere…

 

Mammechefatica ieri mattina (domenica 30 settembre) era a Piacenza per il decennale della rivista ‘Conflitti’ fondata e diretta da Daniele Novara (Pedagogista e formatore, allievo di Fornari e fondatore del Centro Psicopedagogico della Pace e della gestione dei Conflitti di Piacenza).

Litigare fa bene, spiega D.Novara, è una risorsa per crescere, prendere le misure e imparare a confrontarsi con gli altri.Alla base del litigio vi è sempre una domanda,una curiosità e una forma di interesse verso gli altri.

Il conflitto è da leggersi in un’ottica positiva e costruttiva dunque e si deve intendere come forma di apprendimento e non come colpa.

Il conflitto può essere interpretato anche come richiesta di un limite da parte del bambino verso l’adulto, “Dimmi che non sono senza limiti” come ci fanno capire tanti bambini mediante i loro comportamenti o atteggiamenti provocatori.

E’ stata una giornata interessante che ha anticipato le tematiche e gli spunti di riflessione del convegno nazionale che si terrà a Piacenza Sabato 1 Dicembre.