La capacità ludica..

Cosa significa saper giocare? Quanto è importante mantenere vivo il bambino che è in noi durante la routine con i piccoli? Sono domande importanti che ogni educatrice deve tenere in mente durante tutto l’anno, anche quando inizia a farsi sentire un po’ di stanchezza non solo fisica ma anche mentale. Riteniamo da sempre che sia fondamentale parlarne e condividere piuttosto che dire “va tutto bene”. Ne parliamo apertamente con tutti, genitori ed educatrici poiché l’unico modo per lavorare sull’alleanza scuola-famiglia è quello di aprirsi al dialogo e spiegare il proprio punto di vista. Per chi lavora tutti i giorni sul tappeto con i bambini inizia ad arrivare un momento di forte stanchezza e ‘apatia intellettuale’ che va capita e nutrita con nuovi stimoli formativi e culturali. Invitiamo chi si trova in questa situazione a reagire, iscrivendosi ad un corso di formazione, facendo rete con le colleghe di altre strutture per condividere e sentirsi capite. Talvolta anche un buon libro o uno spettacolo di teatro per bambini sono piccoli stimoli significativi per rompere lo schema della solita routine.

Avanti! Abbiate cura di voi e del vostro prezioso lavoro!

Autoerotismo infantile

Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza..

Di cosa si tratta? Dai tempi di Freud sappiamo che anche i bambini hanno una loro naturale sessualità che si sviluppa in diversi fasi (orale, anale, fallica per poi diventare genitale).

Perché agli adulti fa così paura questo concetto? I grandi come sempre aggiungono significati maliziosi, adulti, incompatibili con la genuinità dei bambini. In realtà anche i più piccoli in modo assolutamente sano e naturale esplorano il loro corpo, si toccano e delle volte scoprono che alcuni movimenti procurano piacere e dunque li ripetono, soprattutto in quelle situazioni di “vuoto”, noia, ansia o malinconia.

Quando questo comportamento nasconde qualche disagio nel bambino? Quando dura a lungo e l’intensità pare così eccessiva da distrarre totalmente il bambino da qualsiasi altra attività per lui piacevole.

Cosa fare quando capita di frequente? Avvicinarsi al bambino e con tono molto dolce e comprensivo dirgli che non c’è nulla di male nel farlo, ma che è una cosa talmente intima che va fatta in un situazione di privacy: in bagno o nella propria cameretta, non davanti a tutti. Anche distrarlo proponendogli un’ alternativa può essere efficace.

Cosa non fare assolutamente? Sgridare il bambino e farlo sentire in colpa, metterlo in castigo, commentare la cosa con altri in sua presenza, farsi vedere imbarazzati.

Inserimento: cinque da cose da sapere prima di iniziarlo

E’ tempo di inserimenti al nido e alla scuola d’infanzia e sappiamo bene le emozioni che può scatenare questo periodo. Dunque abbiamo deciso di darvi 5 informazioni che noi riteniamo basilari per affrontare al meglio questo momento.

  1. Il distacco dalle figure genitoriali è un momento importante, delicato e molto soggettivo quindi non lasciatevi influenzare dai commenti degli altri. Voi e il vostro bambino siete diversi da tutti gli altri e potreste avere reazioni diverse: è inutile fare confronti (anche tra fratelli!).
  2. Alla base di tutto ci dev’essere fiducia nel servizio, nelle educatrici, in chi lo coordina, ma anche nelle risorse del vostro piccolo: se ci credete davvero, ce la farà!
  3. Fate tutte le domande possibili a chi si prende cura del vostro bambino: meglio non trattenere nulla ed essere confortate, se necessario.
  4. Non abbiate fretta, ci vuole tempo. Meglio seguire i suggerimenti delle educatrici, rispettando i tempi del bambino per evitare che dopo mesi si debba tornare al punto di partenza.
  5. Il pianto del bambino al momento del distacco è una reazione assolutamente sana che spiega un normale legame di attaccamento.

In bocca al lupo!!!!

Operatori del settore infanzia a raccolta a Rovigo!

Il 27 e il 28 Gennaio c’è un Convegno importante per tutti coloro che lavorano nell’ambito dei servizi 0-6: ” Meeting Operatori 0-6″ a Rovigo, di cui MammeCheFatica è media partner.

Perché lo promuoviamo? Perché aggiornarsi, formarsi, informarsi e condividere con altri colleghi le buone pratiche è un’abitudine fondamentale di cui non ci dobbiamo mai dimenticare se vogliamo lavorare in modo professionale. Anche per chi fa questo lavoro da anni infatti è importante continuare a confrontarsi, mettersi alla prova e imparare dagli altri per poter essere sempre freschi, appassionati e propositivi con i nostri utenti: bambini e famiglie. Come dice il sottotitolo del convegno parafrasato da un famoso detto africano: “Per fare un villaggio..ci vuole un bambino intero” e allora non mancate e iscrivetevi subito!!

Meeting Operatori 0-6 a Rovigo: MammeCheFatica media partner!

Mammechefatica vi aspetta a Rovigo il 27 e 28 Gennaio in occasione del Meeting Nazionale dei Nidi e degli operatori del settore Prima Infanzia. Si tratta di un evento importante che si svolge ogni anno per discutere ,ascoltare e conoscere nuove idee e prospettive all’interno dell’ambito educativo. Ne parliamo e promuoviamo l’evento poiché CREDIAMO FORTEMENTE nel valore della FORMAZIONE degli operatori del settore (Educatrici, Coordinatrici e Titolari. È un’occasione davvero unica potersi tovare TUTTI INSIEME e confrontarsi a livello educativo. Da queste esperienze si torna a casa sempre arricchiti e soprattutto ci si sente (per una volta) CAPITI. Poiché si parla lo stesso linguaggio metacomunicativo, e ci si sente rassicurati del fatto che “i miei problemi, sono i problemi di tante strutture”. Se volete farvi un bel regalo di Natale Pedagogicamente Corretto Iscrivitevi!!!!

Per info e dettagli potete contattare: www.associanimazione.org/meeting zero-sei

Vi aspettiamo!!!!

Piccoli rimedi anticaldo..

L’ estate è arrivata, il caldo è esploso…in attesa di portare i bambini al mare o in montagna vediamo come affrontare il problema in città. S,i sa il caldo afoso genera insofferenza anche tra i bambini che spesso interrompono il sonno e in molti casi diminuisce anche l’appetito. Ecco alcune strategie anticaldo:

– vestire i piccoli con indumenti freschi e leggeri, onde evitare l’esplosione di sudamina (in particolare vicino al cuoio capelluto) e cambiare spesso le lenzuola del lettino

– dare loro acqua, tisane a temperatura ambiente (il finocchio piace molto!) e succhi freschi centrifugati o frullati

– proporre più spuntini durante il giorno per chi perde l’appetito e non ha voglia di mangiare (evitando di ricorrere alla tv però!)

– nelle ore calde in cui il parco o i giardini sono inarrivabili proponete loro di giocare con l’acqua! In bagno o sul terrazzo, un po’ di bottigliette di plastica e un imbuto e farete la loro felicità! Oppure lavate qualche bambola o macchinina che aveva bisogno di una bella ripulita!

– evitate di tenere per troppe ore i bambini con l’aria condizionata accesa oppure areate il locale e poi spegnete: non fa molto bene ai piccoli..parola di Mammechefatica!

 

 

 

Quando e perchè chiedere aiuto per i figli

genitori da psicologaTutti, prima o poi, incontrano nella loro vita delle difficoltà, come donne, uomini, ma anche come madri e padri. Essere genitori è un mestiere meraviglioso, ma difficilissimo: si deve imparare a conoscere il proprio bambino, che a volte è così diverso da come ce lo siamo immaginato o come speravamo che fosse. Con la crescita poi si incontrano frequentemente ostacoli che possono sembrare insormontabili se non veniamo capiti dagli altri, ma anzi ci sentiamo giudicati. Ecco che allora è importante interrogarsi, farsi delle domande e valutare la possibilità di chiedere un parere ad un esperto. Non perchè noi non ce ne intendiamo o non siamo all’altezza della situazione, ma perchè siamo talmente “dentro” al problema, che abbiamo la vista offuscata e solo un estraneo, competente, può aiutarci a trovare la giusta strada da percorrere.  Chiedere aiuto non significa essere incapaci di risolvere la questione da soli, ma, anzi, implica coraggio, maturità e responsabilità nei confronti dei nostri figli.

La mission di MammeCheFatica è proprio quella di sostenere la genitorialità attraverso colloqui psicologici individuali (anche via skype) ed osservazioni sui bambini per valutazioni psicodiagnostiche. Per maggiori informazioni scrivete a: info@mammechefatica.it

AAA cercasi creatività

genitori che giocanoLavorando con i bambini da anni ormai, noi di MammeCheFatica sappiamo bene quale sia l’ingrediente più importante per stare bene insieme: la creatività. Senza di essa non riusciremmo a divertirci con loro, giocare sulle ali della fantasia, proporre nuovi stimoli..

Anche gli adulti più razionali e logici, scavando nei loro ricordi infantili, potranno trovare idee, sogni, emozioni da trasmettere ai bambini. Perchè in fondo, se ascoltiamo la nostra parte bambina e tralasciamo i pregiudizi e le rigidità del mondo adulto, tutti possiamo giocare in sintonia con i piccoli. Quindi, Mamma & Papà, scatenate il vostro entusiasmo, le vostre magie, proponete, informatevi (su Internet si trova veramente di tutto!) e “state sul pezzo” (come vi diranno una volta cresciuti i vostri figli). Vedrete che, anche se il tempo a disposizione per stare insieme è poco, riuscirete a creare un buon legame affettivo. Buon divertimento!

Roma, ci troverete qui!!!!

RomaMammeCheFatica ha il piacere di segnalare i prossimi appuntamenti a Roma dedicati questa volta tutti ai Grandi! Mamme, Papa’, Nonni, Tate vi aspettiamo!!!

Lunedì 23 Marzo alle 10.30 presso Esercito della Salvezza via degli Apuli 40, Roma Incontro sulle potenzialità’ e l’ importanza del Gioco nella prima infanzia e come fare a limitare l’ uso della TV! Apri qui la locandina: Invito 23-3

Ingresso libero- evento sponsorizzato dalla Pasticceria SenzaPensieri che ci fara’ assaggiare le sue specialità’ gluten free!

Martedì 24 Marzo ore 10.30 presso la Bottega delle Storie via Caneva 51, Roma Corso per tate e baby sitter per analizzare le problematiche classiche di questo lavoro, affrontare la comunicazione con la famiglia, i capricci dei bambini,la gestione del tempo col piccolo senza ricorrere alla TV. Ingr.20€

Info e prenotazioni: 06-93374886 oppure info@mammechefatica.it

Martedì 24 Marzo ore 17 presso la Coccinella Blu, via Po 50,Roma

Incontro Formativo per genitori sui Capricci e il tema del No. Ingr.10€. Vedi qui la locandina: CAPRICCI 24-3

Per informazioni e prenotazioni: 06-64783075 oppure info@mammechefatica.it

Vi aspettiamooo!!!!!!!! Mamme “vecchie” e nuove venite a trovarci!!!

 

Babyland seconda edizione..questa volta @ Xmas!

babylandDopo il successone primaverile, non poteva mancare la seconda edizione di Babyland-La città della gioia, un Mini-festival organizzato dall’ Asilo Hello Baby e in collaborazione con Bambini a Milano, dedicato alle Famiglie e all’ Infanzia. Questa volta, però, il tema sarà tutto natalizio, ma sempre nella cornice della bella Cascina Cuccagna in Via Cuccagna, 2/4 a Milano.

Quando? Sabato 29 e Domenica 30 Novembre dalle 10 alle 19 con un’ agenda ricchissima di attività, incontri e giochi pensati per bambini e genitori. Ingresso gratuito.

Ci saremo anche noi di MammeCheFatica a proporre le nostre iniziative! 😉

info: Sara Pedetta  cell. 348 3722397
sarapedetta@asilo.milano.it ; info@babyland-lacittadellagioia.it