La formazione continua..

Alle Educatrici e Maestre che ci seguono, a tutti coloro che vivono e frequentano bambini nonché giovani adulti del Domani, ricordiamo l’importanza della formazione: da giovani per acquisire maggiori competenze e dimistichezza con questo mestiere così difficile (lavorare con le emozioni non è immediato e richiede tempo). Ma il percorso formativo deve continuare anche quando si è raggiunta una certa esperienza, perché davvero “più sai e più sai di non sapere”. La formazione poi in questo periodo storico così fragile diventa un must poiché ci consente di:

– confrontare le nostre opinioni

– ampliare il nostro sguardo educativo

– ridimensionare il nostro ego (in campo educativo si pensa sempre di essere nel giusto e di fare al meglio invece non ci si deve mai dimenticare di rivedersi, riascoltarsi e provare ad attivare sempre nuove strategie educative)

Vi aspettiamo Sabato 14 Aprile a Milano  in occasione del Convegno Nazionale “La lezione non serve” organizzato dal Centro Psicopedagogico per l’Educazione e la  Gestione dei Conflitti di Piacenza per condividere una giornata altamente pedagogica.

Inserimento: cinque da cose da sapere prima di iniziarlo

E’ tempo di inserimenti al nido e alla scuola d’infanzia e sappiamo bene le emozioni che può scatenare questo periodo. Dunque abbiamo deciso di darvi 5 informazioni che noi riteniamo basilari per affrontare al meglio questo momento.

  1. Il distacco dalle figure genitoriali è un momento importante, delicato e molto soggettivo quindi non lasciatevi influenzare dai commenti degli altri. Voi e il vostro bambino siete diversi da tutti gli altri e potreste avere reazioni diverse: è inutile fare confronti (anche tra fratelli!).
  2. Alla base di tutto ci dev’essere fiducia nel servizio, nelle educatrici, in chi lo coordina, ma anche nelle risorse del vostro piccolo: se ci credete davvero, ce la farà!
  3. Fate tutte le domande possibili a chi si prende cura del vostro bambino: meglio non trattenere nulla ed essere confortate, se necessario.
  4. Non abbiate fretta, ci vuole tempo. Meglio seguire i suggerimenti delle educatrici, rispettando i tempi del bambino per evitare che dopo mesi si debba tornare al punto di partenza.
  5. Il pianto del bambino al momento del distacco è una reazione assolutamente sana che spiega un normale legame di attaccamento.

In bocca al lupo!!!!

Nuovo Anno Educativo!!!!

 

Aspettiamo l’inizio del nuovo anno educativo come se fosse Capodanno, perché alla fine nonostante l’esperienza, ogni anno è sempre carico di aspettative e piccole grandi novità. In fondo il lavoro educativo è fatto di dettagli che ogni anno dobbiamo curare e organizzare in modo funzionale. A tutti gli asili che seguiamo e alle strutture che conosceremo quest’anno auguriamo un buon inizio d’anno, anche se sappiamo bene che il mese di Settembre e Ottobre saranno molto intensi emotivamente e faticosi per via degli Ambientamenti dei bambini e delle famiglie nuove. Diciamo sempre che a scuola non vanno solo i bambini ma anche i loro genitori. È molto importante dedicare loro un tempo per ascoltare i loro timori, i loro dubbi e ansie. Ricordiamoci sempre che ci occupiamo dei loro bambini, che sono la cosa più importante che hanno. Non diamo mai nulla per scontato. Osserviamo e Condividiamo. Offriamo loro del tempo per capire i vari punti di vista e le modalità di lavoro. Portiamo la nostra esperienza sul campo lasciando sempre spazio al nuovo. Prepariamo uno spazio accogliente, fresco e colorato con pochi giochi ma pensati. Prepariamoci ad essere tolleranti, dinamici e aperti e giocosi. Buon lavoro a tutti!

 


 


 

 

 

 

Post per le Educatrici…

nidoA tutte le educatrici e gli educatori che ci seguono da tempo e a chi ci conoscerà nel corso di quest’anno..

MammeCheFatica vuole dedicare un post anche a voi che lavorate sempre sul campo e che conoscete bene la fatica di cui parliamo spesso.

Ci è stata fatta una critica: parliamo troppo spesso alle mamme e ai papà, e tralasciamo il target (peraltro a noi molto caro) delle educatrici. E quindi eccoci qui con voi!

Per il 2016 nuovo anno educativo vi auguriamo di iniziare subito con la giusta dose di entusiasmo, di ironia e pazienza, fondamentale per accogliere nella quotidianità i genitori e i loro bambini. (Tutti ma proprio tutti, anche coloro che arrivano sempre in ritardo e che ci fanno arrabbiare tanto!!). Ci piacerebbe trasmettervi tanta curiosità che è l’ arma vincente per affrontare la quotidianità e la routine che a lungo andare stanca e annoia. Soprattutto in questa seconda fase dell’ anno in cui la maggior parte dei bambini sono inseriti e non vi sono particolari problemi. Proprio in questi momenti non sarebbe male concentrarsi su alcuni punti di fondamentale importanza che talvolta si tralasciano per mancanza di tempo ed energie:

  •  rivisitazione dello spazio-gioco
  • attenzione e passione per il dettaglio (con i bambini assume un grande valore)
  • Introduzione di materiali nuovi da far esplorare ai piccoli e da spiegare ai grandi
  • Preparazione lavoretti di fine anno con le dovute spiegazioni educative
  • selezionare immagini più suggestive dell’anno educativo tenendo conto di tutti i bambini (anche di coloro che sono spesso malati o assenti
  • Perche’ avere sempre ‘occhi nuovi’ e’ fondamentale per poter rinnovare la propria simbiosi con lo spazio e muoversi in armonia con i bambini
  • Per queste e altre informazioni vi aspettiamo per le nostre consulenze psicopedagogiche tra Milano e Roma. Seguiamo tanti asili in diversi modi: scopri quale modalità rispecchia le tue esigenze: info@mammechefatica.it

Buon lavoro a tutti!

I nostri servizi: cosa facciamo e dove operiamo..

MammeCheFatica propone agli Asili Nido e alle Scuole dell’ Infanzia diverse tipologie di consulenze a seconda delle esigenze della struttura:

  • Avvio e nuove aperture
  • Supervisione e riunioni di supporto e confronto con l’équipe educativa
  • Supervisioni per le Titolari/Coordinatrici delle strutture
  • Incontri formativi per i Genitori dell’ Asilo su specifici argomenti
  • Team Building per lo staff
  • Letture animate per bambini
  • Laboratorio per adulti su “Come raccontare una storia ai bambini”
  • Corso specifico rivolto alle Tate/Baby Sitter
  • Corso specifico per l’ apertura di Nidi Famiglia

Le nostre consulenze possono essere “flash”, mensili, anche telefoniche o via Skype per le strutture all’ estero.

Il nostro obbiettivo consiste nel creare e potenziare la rete di contatti tra le varie realta’ che seguiamo e continuare a portare entusiasmo nel lavoro con i bambini consapevoli del fatto che “non possiamo nutrire senza essere nutrite a nostra volta”.

Continueremo a macinare kilometri su e giu’ per l’ Italia e a vivere con la valigia pronta per nuovi incontri con tutti voi che ci restituite sempre la giusta carica e stima.

A prestissimo!

 

A tutte le Educatrici e alle Maestre…Buon Inizio!

nidoQuesto post è dedicato a tutte le Educatrici, Maestre, Coordinatrici, Titolari e Presidi che conosciamo, con cui lavoriamo e con le strutture nuove con le quali avvieremo nuovi progetti nel corso del nuovo anno educativo tra Milano, Roma e non solo.

Sappiamo bene che l’ inizio dell’ anno è un momento intenso e particolarmente faticoso. Per chi lavora negli asili nido è il momento degli Inserimenti, dei Distacchi, ma anche dell’ Accoglienza. E’ una fase delicata, in cui occorre molta pazienza, capacita’ di osservazione e capacita’ di inserirsi all’ interno della diade madre-bambino ascoltandone i tempi e cercando di omologarli a quelli della vita dell’asilo. Sostenete i genitori e le ansie delle mamme, cercate di capirli e accoglierli piuttosto che criticarli. Ricordiamoci che sono genitori per la prima volta magari e  che potrebbe essere anche la prima esperienza di vita al nido. Diamogli tempo.

Fate scorta di questi ultimissimi giorni di vacanza per tornare sul campo cariche,fresche e piene di idee nuove da condividere. I primi giorni saranno i piu’ faticosi perche’ carichi di tensione ed emozioni. Poi si ritorna a prendere il ritmo e tutto sembrera’ come prima.

Fatevi coraggio e tenete duro anche nei momenti di sconforto, con i bambini e le mamme piu’ toste che vi assilleranno e pensate sempre di riuscire a trovare una soluzione, non mollate alla prima delusione.

Cercate sempre di “gettare un raggio di luce” come diceva bene Maria Montessori, di portare freschezza nel gioco con i bambini, di stimolarli ed entusiasmarli alla vita! Perche’ davvero secondo noi “Insegnare e’ Imparare due volte” no?!

 

 

 

Corso di formazione psico-pedagogica “La Tata Perfetta”

corso-baby-sitterCon Settembre riparte un’altra edizione del corso di formazione per Tate, Baby-sitter ed educatrici che desiderano aggiornarsi o imparare qualcosa di nuovo dal punto di vista psico-pedagogico. Dopo una prima parte teorica, si affrontano temi più concreti e pratici coinvolgendo attivamente i partecipanti e rispondendo ai loro dubbi /timori.

Perchè formarsi? Perchè la passione e la buona volontà non bastano per essere delle brave professioniste e questo tipo di lavoro educativo non conosce crisi, ma la concorrenza è molta, dunque è necessario eccellere.

Il corso è condotto da Sara Bruzzone, psicologa e Marta Bruzzone, pedagogista, entrambe blogger di www.mammechefatica.it.

Dopo una mattinata di apprendimento e interazione sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Per info ed iscrizioni: formazione@mammaelavoro.it

Ne parlano anche su bambiniamilano.it !

 

Corso di formazione psico-pedagogica: “La Tata perfetta!”

corso-baby-sitterEcco un’altra edizione del corso di formazione per Tate, Baby-sitter ed educatrici che desiderano aggiornarsi o imparare qualcosa di nuovo dal punto di vista psico-pedagogico. Dopo una prima parte teorica, si affrontano temi più concreti e pratici coinvolgendo attivamente i partecipanti e rispondendo ai loro dubbi /timori.

Il corso è condotto da Sara Bruzzone, psicologa e Marta Bruzzone, pedagogista, entrambe blogger di www.mammechefatica.it.

Dopo una mattinata di apprendimento e interazione sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Dubbi di mamme: pianeta nido…

Abbiamo ancora qualche mamma che ci scrive e ci spiega i suoi dubbi amletici su che tipo di struttura scegliere. Noi non possiamo scegliere al vostro posto, e lo ripetiamo ancora:  i consigli e le scelte son sempre soggettive.

Possiamo però fornirvi dei piccoli parametri per far in modo che la scelta e la selezione avvenga quasi in modo semplice e immediato. L’asilo nido per il vostro bambino deve essere:

–  un luogo pulito e curato, possibilmente con un’attenta selezione dei giochi, privilegiando il legno e i materiali naturali alla plastica

– ma soprattutto un luogo in cui vi sentiate accolti e capiti, perché i vostri timori e dubbi possano essere condivisi all’interno della struttura con le educatrici e la coordinatrice o psicologa o pedagogista di riferimento

– deve essere luminoso, anche se le educatrici saranno la ‘vera luce’ come ci ha insegnato M.Montessori. Dovranno perciò essere in grado di capire il piccolo e fornirgli gli strumenti giusti per crescere,giocare e relazionarsi coi pari.

– deve essere un ambiente che emana calore e fiducia dove sarete felici  e orgogliose di lasciare al mattino il vostro bambino in mani sicure e sagge.

Se avete ancora dubbi, però siamo qui!