Ordine & Decluttering con i piccoli..

Ai bambini, piccoli o grandi che siano, non piace molto l’attività del riordino poiché è vista come un’ imposizione “Forza, metti in ordine!”…ma se viene proposta in un altro modo potrebbero (perfino) appassionarsi!  Ogni tanto, sistemare insieme a loro e imparare a selezionare i giochi, lavarli e predisporli in ordine è comunque importante per offrire loro un tipo di organizzazione dello spazio in cui si vive (ad esempio la cameretta).  Spesso osserviamo camere stracolme di giochi sovrapposti uno sopra l’altro, o ammucchiati in cesti. MammeCheFatica consiglia di rivedere i giochi e rinnovarli di tanto in tanto, senza aver paura di liberarsi del superfluo. Per i piccoli proponiamo pochi giochi da scoprire un po’ alla volta, a seconda del periodo e della fase di scoperta. Altrimenti se hanno a disposizione troppo materiale ludico non riescono a concentrarsi su nessun gioco in particolare e creano solo confusione (oltre che spaziale anche mentale). Crediamo invece nel piacere di tirar fuori giochi nuovi e organizzare lo spazio (anche se limitato) in modo nuovo; talvolta un tappeto per creare una zona morbida o un tavolino fanno la differenza.

Facciamo in modo poi che siano i piccoli a riordinare e a sentirsi più responsabili del loro spazio e del loro “rifugio”! Durante l’estate non mancheranno dei post su questi argomenti..stiamo preparando delle novità per Settembre..

 

 

 

 

25 Novembre: una giornata importante per tutti

no alla violenza contro le donneCome sapete il 25 Novembre è la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Ne parliamo anche noi poichè lavoriamo a stretto contatto con donne fragili, sole e famiglie difficili e vediamo quotidianamente le conseguenze di questi maltrattamenti e abusi, purtroppo anche sui bambini.

Come sempre riteniamo sia importante fare prevenzione già con i bambini piccoli per evitare comportamenti violenti e aggressivi da adulti. Sappiamo che il buon esempio è fondamentale per trasmettere valori di rispetto, parità, uguaglianza e tolleranza, ma i primi a crederci davvero dobbiamo essere noi, donne  uomini, uniti.

A questo proposito vi suggeriamo una bella iniziativa promossa dall’Ordine degli Psicologi della Lombardia prevista per il 23/11 alle ore 20,30 presso la Casa della Psicologia in Piazza Castello, 2 a Milano. Durante la serata verrà presentato il libro della Psicologa Monica Bonsangue, dal titolo: “La violenza psicologica nella coppia. Cosa c’è prima di un femminicidio”. La serata è gratuita e aperta a tutti, basta prenotarsi alla mail: libi@opl.it.

Giorni di vacanza e pigrizia!!!

download (16)Tanti Auguri a tutti, grandi e piccoli al completo!

Son giorni di festa, ma anche di pigrizia….dove (noi comprese) abbiamo voglia di goderci il caldo della casa, i ricordi, il Natale..cosi’ anche scrivere diventa difficile e ancor più’ complicato e’ dispensare consigli!!! Se siete anche voi pervasi dalla pigrizia, approfittatene per sistemare le camerette piene di giochi e fare un po’ di ordine facendovi aiutare dai vostri bambini! Talvolta e’ bello ritrovare vecchi giochi e rigiocarci insieme no?!

Ma anche un bel libro da sfogliare e perche’ no uno nuovo tutto da inventare! Basta preparare dei fogli della dimensione che preferite, piegarli a meta’ e pinzare o fissare i bordi. Dare al bambino un libretto tutto bianco da colorare e scrivere o incollare qualche figura può’ diventare un bel gioco e una sana attività’ di creatività’ adatta per tutte le eta’, anche per i più’ piccoli cosi’ da posticipare l’ accensione della maledetta TV!

Buone giornate di festa!

Inoltre leggere…

 

Mammechefatica insiste…perchè leggere è davvero importante..e sicuramente se si trasmette fin da piccoli il gusto e il piacere della lettura sarà più facile poterlo coltivare da grandi…

Inoltre leggere è importante anche per imparare a scrivere correttamente ed essere una ‘buona penna’..quindi regalate sempre buoni libri ai vostri bambini e leggete insieme a loro in tutte le occasioni: non solo prima di andare a nanna, ma anche come momento in cui ritrovare un po’ di calma e tranquillità e imparare a concentrarsi sulle figure anche se non si sa ancora leggere. Dopo aver letto  o sfogliato i libri invitate i piccoli lettori a rimetterli in ordine (secondo le loro potenzialità) nel loro spazio (cestino,libreria,tavolino).