Lettera a Babbo Natale

 Tra gli appuntamenti classici di questo periodo vi è l’imperdibile Lettera a Babbo Natale! È giusto che ogni bambino possa scriverne una, o farsi aiutare ovviamente per dare forma ai propri sogni. Certo poi va spiegato e rispiegato che Babbo Natale magari non porta esattamente l’elenco della nostra lettera.. perché comunque ha tantissimi impegni e case in cui andare..ad ogni modo sta già iniziando a recuperare tantissimi regali. Tra i tanti regali che potete fare ai vostri piccoli vi suggeriamo: il sito Okoshop, un negozietto alle porte di Vicenza dove la saggia Francesca vi darà tantissimi suggerimenti! Se prenotate online potete chiamare il negozio se avete dubbi a riguardo! Anzi nella pagina date un occhio ai saldi…(tanti modelli di cucinette per bambini in legno per tutti gli stili! E non perdetevi le mitiche Bobux Soft Sole in offerta! Sappiamo che alcune di voi le stiano ordinando! Sono una garanzia per i primi passi in sicurezza dei piccoli! Pensate per il nido, la scuola materna e per casa! E poi tantissimi tipologie di giochi funzionali a seconda dell’età del vostro bambino. È stata davvero una scoperta preziosa! Ricordatevi di pensare a dei giochi intelligenti in grado di potenziare la creatività del bambino e del suo pensiero magico. Date la priorità a materiali grezzi come il legno, e a prodotti come giochi d’incastro, cucinetta come gioco imitativo, tappeto come spazio per fare le prime esperienze a terra, bicicletta senza pedali per prendere confidenza e equilibrio, una  tenda come esigenza di rifugio e di spazio in camera per sperimentare le prime forme di autonomia. In questo senso il Natale deve essere un momento di magia e atmosfera in grado di offrire ai bambini dei momenti di gioco profondo e di spensieratezza all’interno dei quali poter sperimentare nuove forme di divertimento con il supporto dei genitori ma anche in modo autonomo. Iniziamo a pensarci su!!!!!

 

 

 

Smartphone ai piccoli: come aiutarli nel divieto e nel limite

 

Come aiutare i piccoli e piccolissimi alle prese con i vari devices tra cui smartphone e tablet: piuttosto che dare loro tante negazioni “ti ho detto di no” perché non provate voi a proporre un’attività alternativa in casa? Se il bambino è abituato che quando si torna a casa, poi ci si rilassa davanti alla TV, tablet smartphone sta a noi adulti impostare in modo diverso il tempo. Proponiamo subito di fare un gioco preciso oppure introduciamo una piccola novità simbolica: recuperiamo un cartone e utilizziamolo per inventare una tana,un rifugio, una piccola casetta nel quale nascondersi. Un grande collage su un foglio di carta da pacco con un vecchio catalogo Ikea (mamme tranquille basta prendere una colla Stick e il parquet è salvo!!!). Dei travasi seduti al tavolo con legumi o pasta cruda. Del dido’ naturale da preparare insieme. Se fossero più grandi 3-5 anni far sperimentare loro con ago e filo. Aumenta la concentrazione e migliora la manualità fine. Adatto a bambini e bambine. (Lo stereotipo l’abbiamo noi grandi loro per fortuna no!). Insomma di cose da fare e inventare ve ne sono davvero tante e la maggior parte a costo zero. Occorre però avere il coraggio di cambiare rotta e introdurre nuove esigenze nel bambino specie se è abituato ad un intrattenimento di tipo passivo. Se limitate l’utilizzo dei devices ma nel contempo aumentate le proposte ludiche anche le loro richieste di voler guardare i cartoni si ridurranno gradualmente perché attratti e incuriositi da un altro tipo di gioco inevitabilmente più sano e costruttivo. 

 

 

 

 

Idee regalo per Natale…

 

Tra una cosa e l’altra Natale si avvicina..e per chi avesse ancora qualche dubbio o vuole fare un regalo ad un bambino può avere qualche spunto! Come sapete privilegiamo sempre i giochi in grado di offrire un valore aggiunto. Quelli che possano valorizzare e stimolare la dimensione creativa per intenderci. Quindi via libera a:

  • cucina e giochi per cucinare imitando i genitori (validi dai 12 mesi circa fino ai 36 mesi e oltre)
  • tenda,tepee per valorizzare l’idea del rifugio, di uno spazio tutto per sé dove sperimentare la propria autonomia
  • giochi di legno a incastro, da impilare, da tirare o infilare e sfilare: tutti utili per migliorare un certo coordinamento
  • Libri: tattili o rigidi per i piccoli, fondamentali per migliorare la concentrazione e libri con didascalie e testi brevi mediante le quali possono memorizzare la storia e imparare a raccontarsela da sé
  • giochi imitativi come quello del dottore o parrucchiere o meccanico
  • trenino legno
  • dido’ per manipolare  (la ricetta casalinga con i coloranti alimentari o il caffè e la cannella può essere una variante handmade sempre molto apprezzata)
  • cestino dei tesori per i bebe’ (seguire la lista precisa dei materiali che consigliava E.Goldschmied sempre valida)
  • bolle di sapone giganti da fare all’aperto
  • puzzle/ Shangaj (anche giganti sono apprezzatissimi) a seconda dell’età: contribuiscono al ragionamento e migliorano la concentrazione
  • ricordate sempre di mettere sotto l’albero il regalo più prezioso (e per questo anche più complesso): il tempo e la cura per i vostri bambini. Raccontate loro tutto questo affinché possano crescere con questo valore aggiunto

Capricci? Ne parliamo il 20 Novembre a Milano

Se siete nella fase (sempre interessante per noi!) dei cosiddetti Capricci vi aspettiamo!!!!

Martedì 20 Novembre alle 17.30 presso la Libreria dei Ragazzi in via Tadino 53 a Milano. Conducono: Marta Bruzzone, pedagogista e Daria Bertoni libraia e autrice.

Info e prenotazioni: info@lalibreriadeiragazzi.it   tel. 02- 29533555 Costo:5€

Sarà un incontro speciale, all’interno del quale parleremo delle reazioni dei bambini e dell’atteggiamento dell’adulto che da genitore o educatore  deve accogliere e gestire la richiesta del piccolo. Ne parleremo da un punto di vista pedagogico cercando di offrire spunti pratici e concreti (altrimenti tante belle parole..e poi?!) e letterario indicando i libri piu adatti che affrontano questa tematica per provare anche attraverso le storie a parlare dei temuti capricci!. L’incontro è rivolto e pensato per i genitori con figli dell’età compresa tra 0-5 anni e per educatrici o maestre alle prese quotidiane con i capricci più intriganti e furiosi.

 

 

 

Non solo vestiti di Carnevale da bambini… ma anche tante altre idee!

Eh sì!..abbiamo appena finito di smaltire gli ultimi dolci natalizi, che sono già in arrivo le frittelle del Carnevale! Questo ci fa pensare a che tipo di festa organizzare e a quali vestiti di carnevale da bambini andremo a scegliere.

Per i piccoli (0-36 mesi) il Carnevale è vissuto come una festa divertente anche se, talvolta, all’ultimo minuto fanno fatica ad accettare un travestimento diverso dal solito abbigliamento. Hanno infatti paura di non riconoscersi più, oppure si spaventano di maschere e trucchi.

Al contrario per i più grandi (3-12 anni) il Carnevale simboleggia una vera e propria festa dove la scelta del travestimento è pianificata e organizzata da tempo. Le maschere piacciono molto perché permettono al bambino di potersi identificare nel loro supereroe preferito o in una bellissima principessa.

Molte volte vince la moda (quindi la tentazione di impersonificare qualche cartone animato o personaggio dei film), altre volte invece vi è la voglia di stupire con un costume originale e simpatico come quello di un animale o di un frutto.
L’importante è che sia il bambino a sceglierlo seguendo i suoi gusti personali!

Vi suggeriamo per un travestimento completo e veloce Funidelia.it il sito online al quale ci rivolgiamo spesso per le recite e le rappresentazioni teatrali delle varie strutture educative che seguiamo tra Milano e Roma.

Dopo aver individuato il costume, a seconda dell’età, è possibile anche organizzare in casa una piccola scenetta, con l’aiuto della musica (se i bambini sono piccoli), se invece sono più grandi possono inventare uno sketch ed esibirsi in famiglia o tra amici.
Perché ci piace questo sito? La scelta è davvero ampia, (anzi, potete sbizzarrirvi anche con i travestimenti per adulti!) inoltre la consegna è rapida e sicura, in corsa contro il tempo!

Inoltre, il sito propone esclusivamente prodotti a norma CE, sicuri sulla pelle dei bimbi. Oltre alle tante offerte, è possibile trovare costumi di coppia, o “abiti” particolari anche per i propri amici a quattro zampe (!!!), un sacco di prodotti dedicati al merchandising dei grandi marchi (qualcuno ha detto Star Wars e affini?) e tante decorazioni a tema con i costumi, per realizzare anche feste in maschera (o di compleanno) a casa.

Come dicevamo, per febbraio non solo tanti vestiti di carnevale da bambini… ma anche tante idee per il resto della famiglia!

Aiuto!! Malati in vacanza?

Purtroppo sappiamo che in questo periodo festivo molti bambini si stanno ammalando con febbri anche piuttosto alte e così sfuma in un attimo il loro momento di vacanza e libertà. Allo stesso modo anche per Mamma e Papà può rappresentare un problema stare chiusi in casa a non far niente, con i figli annoiati dipendenti dalla tv o dal tablet. Dunque pensiamo insieme a qualche attività stimolante che si può fare insieme ai bambini per evitare che si innervosiscano troppo..

-torta o biscotti home made! I bambini si divertono e la preparazione rientra nel vero spirito natalizio!

-collage, pitture con le mani/piedi, lavoretti con pigne, aghi di pino, muschio, sassi o materiali di riciclo

-creazione di un diario di bordo, lavori con creta e argilla, giochi imitativi (il ristorante, l’hotel, il dottore..) giochi in scatola, carte, puzzle per i più grandi

Quindi.. spegnete la tv e accendete il divertimento!

Aria di Natale…

regaliE’ quasi tutto pronto..i preparativi natalizi anche quest’anno stanno iniziando..e anche noi ci stiamo preparando! Rispondiamo qui di seguito alle classiche domande che ci fate in questo periodo per capire insieme che tipo di giochi privilegiare, in base all’età del vostro bambino.

MammeCheFatica propone e consiglia: giochi in legno in grado di sviluppare l’esperienza tattile, giochi di fantasia come le costruzioni e i trenini e giochi ad incastro. Per chi non avesse pensato a casa ad avere un tavolino e seggiolina in legno potrebbe essere la giusta occasione! Sembra banale, ma per un bambino diventa uno spazio in cui sperimentare momenti di gioco e di autonomia. Una cucina in legno dove imitare mamma e papà ai fornelli è sempre un gioco universale che piace sia ai maschi che alle femmine. Una bambola, un orsacchiotto, un pupazzo è sempre utile per acquistare sicurezza e proiettare le proprie paure. Un libro è fondamentale per imparare storie nuove e favorire la relazione. Il gioco del dottore, della parrucchiera, del falegname sono ottimi  come giochi imitativi. Natale può anche essere l’occasione per un lettino nuovo dove sperimentare le prime notti in autonomia e iniziare l’anno con buoni propositi. Scegliere di regalare un’esperienza di gioco ci sembra un’ottima idea per trascorrere del tempo insieme in un modo nuovo. (un pomeriggio al museo, a teatro etc). MammeCheFatica vi invita a scegliere con cura uno o due regali (non riempiamoli di doni non ne hanno bisogno!) e a dedicarsi al momento del Natale come momento speciale dello stare insieme, questo è davvero il più bel dono di cui tutti abbiamo veramente bisogno!

In estate poca Tv ok?!…

Mammechefatica esorta i genitori a limitare il più possibile l’utilizzo della Tv almeno in estate! Favoriamo al massimo la possibilità di giocare all’ aria aperta (caldo permettendo). La scuola e l’asilo sono finiti, ma non per questo si deve restare in casa davanti alla tv. Anche la città offre diversi stimoli e se invece preferite stare in casa per il caldo eccessivo organizzate un po’di compagnia: un “merendik” con dei compagni di Asilo o di scuola è una valida alternativa! Basta veramente poco per trasformare un pomeriggio noioso in un tempo divertente.

A seconda dell’ età dei vostri bambini potete scegliere un tema e coinvolgerli in varie attività: creare dei costumi o dei travestimenti, mettere in scena un piccolo pezzo teatrale, inventare l’ organizzazione della tavola, o crearsi semplicemente un rifugio per giocare a “fare finta di”. L’ aspetto importante è l’atmosfera di gioco che si viene a creare. Tutto ciò la televisione (seppure utile in tante circostanze) non è in grado di dare! No?!?

 

 

AAA cercasi creatività

genitori che giocanoLavorando con i bambini da anni ormai, noi di MammeCheFatica sappiamo bene quale sia l’ingrediente più importante per stare bene insieme: la creatività. Senza di essa non riusciremmo a divertirci con loro, giocare sulle ali della fantasia, proporre nuovi stimoli..

Anche gli adulti più razionali e logici, scavando nei loro ricordi infantili, potranno trovare idee, sogni, emozioni da trasmettere ai bambini. Perchè in fondo, se ascoltiamo la nostra parte bambina e tralasciamo i pregiudizi e le rigidità del mondo adulto, tutti possiamo giocare in sintonia con i piccoli. Quindi, Mamma & Papà, scatenate il vostro entusiasmo, le vostre magie, proponete, informatevi (su Internet si trova veramente di tutto!) e “state sul pezzo” (come vi diranno una volta cresciuti i vostri figli). Vedrete che, anche se il tempo a disposizione per stare insieme è poco, riuscirete a creare un buon legame affettivo. Buon divertimento!

Cambiare e organizzare la cameretta…

camerettaCome fare ad organizzare la cameretta e renderla piu’ funzionale anche se lo spazio a disposizione e’ poco o quasi inesistente?

Non temete, l’importante e’ riuscire a trovare un’ idea originale e sistemare i giochi in modo ordinato e adeguato per i vostri piccoli.

Talvolta ci rendiamo conto che avete tantissimi (troppi?!) giochi che non guardano neanche piu’. Il consiglio che vi diamo e’ quello di fare una selezione accurata dei giochi e materiali che utilizzate. Rinnovare o introdurre delle novita’ anche nel gioco e’ fondamentale. Anche se nelle case vi e’ sempre una mancanza di spazio ci sono due tre oggetti dal nostro punto psico-pedagogico sempre validi e importanti se pensiamo ad un bambino tra i 24  e 36 mesi.

  1. I  must have di Mammechefatica sono: tavolino e seggiolina (attenzione agli sgabellini, molto carini ma pericolosi!)
  2. Tappeto (quadrato anche piccolo) come piccola zona gioco per costruzioni-duplo- Cestino dei Tesori etc..
  3. Ceste o contenitori per i giochi ad altezza bambino
  4. Una piccola cucinetta o pentolini per preparare la pappa come fanno i grandi!
  5. Dei libretti rigidi così possono sfogliare le pagine in autonomia e dei libri Speciali da leggere in compagnia di mamma o papà.
  6. A noi piace lo stile essenziale, meglio se con un tocco di Design! Se i giochi fossero in legno sarebbe il top!!!!!!