Chi c’è dietro MammeCheFatica??

Talvolta per chi ci segue dal blog o dai social è difficile dare un volto e un ruolo a MammeCheFatica, se non ci ha mai incontrato personalmente. Abbiamo deciso quindi di ripresentarci una ad una perché, in fondo, il nostro lavoro si basa su una relazione umana. Siamo due sorelle, Marta Stella e Sara Luna, con la passione della pedagogia e della psicologia infantile. Marta, la maggiore, ha una lunga esperienza nella gestione di asili nidi, di supervisione di èquipe educative e laboratori creativi e di letture animate. Sara, la più piccola, è psicologa e psicoterapeuta e si occupa di bambini, adolescenti, ma anche di adulti. Insieme, da tempo, proponiamo progetti a sostegno della genitorialità presso aziende, asili, scuole, associazioni, librerie ecc.. formando genitori, operatori, educatrici e baby-sitter (andate alla pagina delle collaborazioni per farvi un’idea). Il blog dal 2011 raccoglie una serie di riflessioni sulla fatica di allevare serenamente un bambino piccolo, sull’essere genitori o educatori, alternate ad una serie di proposte originali di incontri per adulti o laboratori per bambini.

Siamo sempre più contente del lavoro che svolgiamo (con entusiasmo, coerenza e professionalità) e avere il feedback positivo delle persone che incontriamo ci dà ancora più energia per continuare questo percorso! Grazie a tutti voi che ci seguite quotidianamente e, come sempre, siamo a disposizione se ci volete scrivere a info@mammechefatica.it!!!!

“Noi ci vogliamo bene” di Marco Bianchi..

Questa mattina in occasione della Moms Week promossa da Fattore Mamma e Periodo Fertile  presso il Westin Palace di Milano abbiamo parlato e discusso di varie tematiche dal nostro punto di vista psicopedagogico. Abbiamo avuto il piacere di conoscere anche l’autore di “Noi ci vogliamo bene” – Ed. Mondadori Marco Bianchi (divulgatore scientifico del team di U.Veronesi).

Perchè ci piace: abbiamo apprezzato il libro (stile fresco e piacevole da leggere!) perchè tratta di temi a noi molto cari (la funzione del cibo e del nutrimento come atto d’amore dal periodo della gravidanza allo svezzamento e oltre). Il libro parte dal racconto autobiografico dell’autore (la ricerca di un figlio, il concepimento e la gravidanza) con una serie di spunti e inserti tecnici e una parte di ricette finali che crediamo siano un valido strumento a livello pratico per tutte le mamme e i papà in azione!

Perchè ne parliamo: ne parliamo con piacere poichè abbiamo ascoltato il suo racconto e la sua testimonianza dal vivo e ci piace l’idea di condividerla con tutti voi. Utilizzare un tipo di alimentazione sana e consapevole crediamo sia il primo vero passo per volersi e volere bene davvero. Imparare a concentrarsi su quello che mangiamo, facendo delle scelte e privilegiando alcuni alimenti è un’azione fondamentale da trasmettere anche ai bambini che fin da piccoli imparano proprio dai nostri gesti.

p.s. MammeChefatica per la cena di domani sera proverà la “Crema di cavolfiore e riso basmati” che trovate a pag. 192 del libro di Marco!

Una piacevole lettura a tutti!

 

Operazione Nanna….

bambino dormeCome fare ad addormentare i bambini? Come convincerli ad andare a nanna senza evitare tragedie ogni volta? Queste e altre sono le domande piu’ frequenti che ci fate sempre.

Osservando le famiglie in generale, sembra che l’ operazione Nanna sia una missione durissima da compiere. Una vera guerra che si combatte ogni sera o quasi. Come mai tutto questo? Esiste qualcosa che possiamo evitare?

Se provassimo ad osservare il nostro comportamento di adulti notiamo subito (nella maggior parte dei casi) che vi e’ una forte difficolta’ nel gestire i tempi del bambino. Molto spesso sono gli adulti a rivolgersi al bambino e a dire:”cosa vuoi fare,la nanna?”. Proviamo ad invertire la domanda e a trasformarla in un tono fermo e sicuro: Andiamo a nanna, che meraviglia,leggiamo una storia nuova! Forzaaaaa!

Non lasciamo ai piccoli il potere di scelta ( troppo difficile e complesso) e se diamo loro delle coordinate facciamo in modo di essere coerenti altrimenti se cambiamo idea subito non siamo dei grandi esempi di sicurezza,no?!

E’ molto molto difficile ma se ne siamo consapevoli possiamo farcela e fare in modo che anche la fase dell’ addormentamento diventi un rituale naturale e piacevole e soprattutto piu’ veloce. Siate accoglienti con le varie richieste ma date sempre l’ impressione di avere la situazione sotto controllo! E fate bene capire il senso del limite: dopo la storia o la canzoncina la luce si spegne e la mamma/il papa’ o la Tata ci salutano, pronti per preparare insieme un nuovo giorno.

Non siete convinti vero??!!!!

I papà sono indispensabili!

papàInnanzitutto tanti auguri a tutti i Papà! Che spesso vengono poco valorizzati perchè adombrati dalla figura delle Mamme. E invece, MammeCheFatica lo sostiene da sempre, hanno un ruolo importantissimo in famiglia da sempre. Quando il figlio è piccolo, sostengono la madre e il suo percorso di conoscenza del neonato, ricordandole contemporanemente di non essere solo madre, ma anche donna/moglie/compagna.

Quando il figlio cresce sono dei fantastici compagni di gioco che spronano alla fantasia, al movimento e all’esplorazione (al contrario della figura materna che invece tende di più a contenere e accudire). Ciò non significa che i Papà non possano essere “coccoloni” e sensibili, ovviamente. Ben vengano papà anche con queste risorse! Ma ricordiamoci che hanno anche un ruolo normativo essenziale: pongono i limiti e le regole che favoriscono una crescita sana del piccolo fino all’adolescenza, altro momento in cui i papà sono fondamentali.

W i Papà!

NeoMamme e NeoPensieri.…

E’neomamme che fatica! nato! Che Gioia!

Tutti incentrati sul nuovo nato…poche attenzioni alla neomamma, che stanca e affaticata cerca una sua nuova dimensione e un nuovo equilibrio..

Non e’ facile accettare queste sensazioni contrastanti, solitamente non ci si sente capite, e si tende a negare o evitare certe situazioni. Si cerca il rifugio e la quiete nel nostro bebè’ ma talvolta anche lui assorbe le nostre paure e insofferenze e cosi’ diventa tutto più’ difficile e di un solo colore: Nero. Per questo motivo invitiamo sempre le NeoMamme a condividere i pensieri e il loro stato emotivo con delle figure professionali esperte capaci di restituire sicurezza e fiducia alla donna ora anche mamma.

Accettare un sostegno adeguato e un piccolo aiuto e’ un modo giusto per affrontare i cambiamenti, elaborarli e condividerli in serenità’ e poter vivere meglio sia il proprio bambino sia la vita di coppia.

L’ idealizzazione che avevamo del nostro bambino immaginario si scontra con le esigenze e le problematiche del nostro bambino reale. Accettare tutto questo ed esserne consapevoli e’ già’ gran cosa.

Mamme noi siamo qui.

 

 

 

 

Novità per noi Donne da Infasil..

infasil_gammaCare Mamme, Care Donne,

questo post è dedicato a tutte noi che molto spesso mettiamo in secondo piano i problemi dedicati all’igiene intima, della quale, però, al contrario di quanto si pensa, è bene prendersene cura.
Un pò per mancanza di tempo, un pò perchè siamo abituate spesso a privilegiare e a dare più attenzione al nostro viso ad esempio… e un po’ per pigrizia, diciamocelo! Invece dedicare del tempo anche a queste azioni quotidiane diventa una scelta importante per limitare ed evitare i classici fastidi femminili tipo  irritazioni o rossori che,se trascurati, possono diventare molto fastidiosi;
Oggi parliamo infatti del nuovo prodotto Infasil Linfa n+ pensato per nutrire e rinforzare le difese intime detergendo le parti intime senza alterarne la fisiologia. La nuova linea è composta da 3 prodotti diversi per rispondere alle diverse esigenze dell’universo femminile:

  • linfa n+ neutro che nutre le difese intime in modo delicato e sicuro;
  • linfa n+ lenitivo  utilizzato in caso di secchezza e piccoli fastidi intimi e fortemente indicato alle neo mamme poichè deterge in modo delicato senza aggredire, proprio grazie alle sue componenti idratanti;
  • linfa n+ con antibatterico che, grazie al mentil-lattato, genera una piacevole sensazione di freschezza.                                                                infasil_gamma2 Cerchiamo comunque nel tempo di mantenere una buona azione intima con semplici gesti quotidiani, onde evitare complicazioni fastidiose e antipatiche da gestire e trasmettiamo anche alle nostre figlie un domani questo messaggio di cura di noi stesse! Questa linea si inserisce all’interno di un Progetto più ampio collegato al magazine femminile Io Donna. Il magazine aprirà un blog dedicato all’intimità femminile in cui tre protagoniste parleranno della loro “quotidianità in rosa”. Se siete curiose come noi cliccate.. e vediamo cosa ci aspetta!        http://blog.iodonna.it/infasil/

Laboratorio per piccolissimi..si canta a Roma!

cantiamoPer accontentare tutti, vi aspettiamo sabato 15/11  alle ore 11.00 presso la Libreria C’era due Volte in via Valtravaglia a Roma dove organizziamo un laboratorio di canto per piccolissimi (bambini da 1 a 4 anni). Un modo per trascorrere la mattinata tra canzoncine e storie animate insieme alla mamma o al papa’!

Mammechefatica vi aspetta per cantare e salire sul nostro treno immaginario….affrettateviiii!! Noi sentiamo già i rumori del treno…ciuf ciuf….biglietti prego?!

Si richiede un contributo di 12 euro a coppia (adulto+ bambino)

Info e prenotazioni: info@mammechefatica.it oppure 06-64493250 libreria!

Passate da Gymboree a Roma!..

GymboreeCare Mamme, Cari Papà di Roma questo post è per voi!

Siamo sempre entusiaste quando parliamo di Gymboree! Li avevamo conosciuti a Parigi e poi li abbiamo ritrovati a Roma. Gymbo è una palestra di psicomotricità e di gioco-musica in inglese. E’ un ambiente colorato, vivace e accogliente per i bambini e le loro mamme. Se siete a Roma passate a scoprire le loro proposte per i vostri piccoli e non solo..

Qui di seguito riportiamo alcune testimonianze preziose di alcune mamme che hanno frequentato Gymbo con i loro bambini. G. ci ha raccontato che ha portato il suo piccolo quando aveva 8 mesi..”era rimasto incantato dalle loro musiche e dalle insegnanti!” “Gymbo è un posto davvero coinvolgente, colorato e allegro e serve non solo ai bambini ma anche per poter conoscere nuove mamme”. Un’altra mamma invece ci ha raccontato che ha iscritto la sua bimba poichè cercava qualcosa da fare insieme a lei ma senza l’obbligo dell’asilo nido. “Quello che mi è piaciuto di più è che la bambina frequentasse altri bambini di nazionalità diverse e con un diverso background culturale. “Mi sono sempre trovata bene- ci spiega- la bambina è sempre stata contenta grazie anche al metodo e alla routine con gli stessi giochi e canzoni che poteva riconoscere fin da subito”.

Vi aspettiamo!

Per informazioni sui corsi e le novità’ dell’anno educativo 2014-15

Tel. 328 2367506

Mail: info@gymbo.it

“Perche’ il mio amico non ha il papa’?” “Perchè quella bimba ha due mamme?”

“Perche’ il mio amico non ha il papa’ ?” A questa domanda l’adulto deve saper rispondere con tranquillità’ rassicurando il bambino sul fatto che probabilmente il papa’ del suo amico vive in un altro paese lontano ma che gli vuole tanto bene comunque.”Perchè invece quella bimba ha due mamme?” E’ importante spiegare ai bambini che molti hanno mamma e papa’,altri hanno una mamma e un papa’ separati,altri ancora possono avere due mamme oppure due papa’. Tutti i tipi di famiglie sono importanti allo stesso modo!

Crescere in un contesto senza discriminazioni o pregiudizi culturali e’ fondamentale per il bambino,che fin da piccolo,acquisisce come ‘naturale’ il fatto di avere un tipo di famiglia piuttosto che un’altra. Secondo il nostro punto di vista l’aspetto da considerare è la capacità di rassicurare il bambino e di offrirgli una risposta che porti con sè tanta fiducia, naturalezza e trasparenza. Sbagliato invece ignorare il problema, o far finta di niente. Siamo convinte che ai bambini è sempre possibile spiegare tutto, mantenendo un tono tranquillo e un linguaggio adatto alle loro potenzialità, anche perchè prima o poi il confronto con gli altri è un fatto naturale e fisiologico.In libreria vi sono anche tanti libri ricchi di immagini e storie che spiegano appunto la separazione,ma anche il fatto di avere due mamme o due papa come genitori.

Leggere ai bambini e affrontare questi argomenti significa anche implicitamente prepararli alla vita e a tutti gli incontri che faranno durante il loro percorso….

 

 

# MI – “La Tata perfetta”

corso-baby-sitterMammeCheFatica ripropone il corso di formazione psico-pedagogica “La Tata Perfetta”, rivolto a Tate, Baby Sitters, Educatori e Genitori che vogliono approfondire maggiormente le dinamiche relazionali tra l’adulto e il bambino. Il corso è organizzato da Mamma&Lavoro in collaborazione con l’èquipe di MammeCheFatica: Dott.ssa Marta Bruzzone (pedagogista) e Dott.ssa Sara Bruzzone (psicologa infantile).

Sarà un’occasione speciale per trattare argomenti in modo specifico e dettagliato incentrando l’attenzione:

  • sui bisogni reali del bambino
  • sul rapporto comunicativo con la famiglia
  • sui capricci
  • sulle regole educative
  • sulle modalità relazionali di gioco etc..

A questo modulo si può aggiungere anche quello di pronto soccorso pediatrico tenuto da altri professionisti. Per info e iscrizioni scrivere a: formazione@mammaelavoro.it